PROGRAMMA XVII edizione

1

CONTROLUCE TEATRO D'OMBRE (Italia)

Ho un non so che nel cor (che invece di dolor gioia mi chiede)

12 ottobre, ore 20,30
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Sala Piccola

Divertissement attorno all'Agrippina di G.F. Haendel di e con Cora De Maria, Rosa Mogliasso, Alberto Jona, Jenaro Melendrez Chas e Massimo Arbarello
Controluce Teatro d'Ombre, con l'aiuto della scrittrice Rosa Mogliasso, propone un assaggio delle immagini create per l'allestimento dell'Agrippina di Haendel prodotto nel luglio scorso dal Festival Via Stellae di Santiago de Compostela con l'Ensemble Europa Galante, diretto da Fabio Biondi, con la regia di Davide Livermore. Si tratta di un hors-d'oeuvre ironico e spregiudicato dell'opera e del suo clima imperiale sull'orlo dell'abisso.


 2PIP 2010

Über das Marionettentheater, 1810

12 ottobre, ore 21,15
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Sala Grande                             Schermata 2013-06-14 a 20.02.50


spettacolo finale del workshop PIP 2010 diretto da Frank Soehnle sul testo Il teatro delle marionette di Heinrich von Kleist con Alice Therese Bhom, Paolo Colombo, Alberto Genovese, Torsten Gesser, Antonin Lebrum, Andrew Kim, Agostina Pautasso, Giorgio Siccardi, Monica Strobl.
Franck Soehnle è uno dei più noti marionettisti europei; con il suo gruppo Figuren Theater Tübingen, ha presentato a INCANTI negli anni passati gli spettacoli Flamingo Bar, Children of the Beast (in prima italiana) e Salto lamento (in prima italiana). Quest’anno, regista ospite del PIP, guida un gruppo internazionale di professionisti del Teatro di Figura nella creazione di una performance basata sul testo fondamentale di Heinrich von Kleist, “Sul teatro delle marionette” nel bicentenario della sua pubblicazione.


3BRUNO PILZ (Germania)

Lacrimosa

12, 13 e 14 ottobre, ore 20 e 22
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani - Caffetteria
Prima Italiana

di e con Bruno Pilz pupazzi Lillian Matzke scena Marjetka Kürner.
Un menu da fast food audiovisivo servito esclusivamente a due spettatori alla volta! Un nuovo tipo di teatro di figura che parla di vita - morte e paradiso - inferno, del guardare ed essere guardati, condito da moderne tecniche di proiezione e cambi di prospettiva. Bruno Pilz ha iniziato il suo percorso nella bizzarria come mago e giocoliere in un circo in Italia. Dopo esperienze di teatro di strada per tutta Europa, ha scoperto il Teatro di Figura, studiandolo in seguito alla Scuola Ernst Busch di Berlino. La sua passione per tutto ciò che è visivo nel mondo dei videogames e nel cinema ha influenzato la drammaturgia e l’estetica dei suoi lavori, incentrati sull’uso della luce e dell’ombra.


 4JORDI BERTRAN (Spagna)

Antologia

13 ottobre, ore 21
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Sala Piccola                     Schermata 2013-06-14 a 20.09.06

di e con Jordi Bertran costumi Maria Dolors Fernandez luci e audio Paulette San Martin.
Sette episodi musicali e teatrali con marionette compongono uno spettacolo in cui il movimento, il dettaglio insinuante e il gesto producono un magnetismo ipnotico. I personaggi, da Luis Armstrong a Dalì, si alternano sulla scena creando uno degli spettacoli storici del teatro di figura spagnolo. Jordi Bertan ha fondato la compagnia che porta il suo nome nel 1977.


 5VILLE WALO & KALLE HAKKARAINEN (Finlandia)

Keskusteluja (Discussions)

13 ottobre, ore 22,30
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Sala Grande


Performers: Ville Walo e Kalle Hakkarainen. Produzione WHS, Kiasma Theatre, Cirko - Centre for New Circus, Association for New Juggling, e Centre des Arts du Cirque de Basse- Normandie.

Una performance sulla comunicazione e la sua mancanza; uno spettacolo sul trascorrere del tempo. Tramite superfici di proiezioni mobili una coreografia d’arti circensi si trasforma in coreografia totale. Immagini di un vecchio film muto sono abbinate a sequenze video attuali intrecciando livelli di tempo e realtà differenti. Elementi di circo, grazie allo stile di Walo che combina giocoleria, Teatro di Figura e danza, si fondono con il ventaglio espressivo di Hakkarainen, che spazia dalla manipolazione di oggetti e film alla magia.


 6PRODUCCIONS ESSENCIALS (Spagna)

Cuttlas, anatomia de un pistolero

14 ottobre, ore 21
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Sala Grande                     Schermata 2013-06-14 a 20.09.06
Prima italiana

idea originale Sergio Pons, regia Lluís Graells, autore del fumetto originale Calpurnio, música originale Josep Maria Baldomà, luci José Gabriel Fernández
con Pep Boada, Miren Larrea, Nùria Olivé, Sergio Pons y María Santallusia.
Dopo una lunga traiettoria professionale nel teatro gestuale Sergio Pons crea nel 2006 Produccions Essencials per promuovere collaborazioni artistiche interdisciplinari. In questo spettacolo tecniche del teatro bunraku, del teatro nero, proiezioni e musica dal vivo si fondono per dar vita a un curioso personaggio dei fumetti, Cuttlas il pistolero, che racconta il mondo del western strizzando un occhio al cinema. Premio della stampa al Festival Kontrapunkt Polonia nel 2008. La compagnia debutta in Italia per Incanti.


 7IS MASCAREDDAS (Italia)

Le Mosche

14 ottobre, ore 21
Casa del Teatro Ragazzi e Giovani
Sala Piccola


Da un’idea di Donatella Pau, Cristiano Bandini testo Cristiano Bandini regia Francesco Origo con Tonino Murru, Claudio Bisi.
Lo spettacolo, liberamente ispirato al romanzo di William Golding “Il signore delle mosche”, è una riflessione sullo stato attuale delle democrazie contemporanee. Se è vero che il valore della democrazia sta nel “metodo democratico”, quanto questo valore procedurale è capace di contrapporsi all’affermazione e al consolidamento delle posizioni di potere tramite il metodo violento? La trama de “Le mosche” prende come "dato storico" la vicenda dei ragazzi sopravvissuti a un disastro aereo su un'isola deserta, narrata dal romanziere britannico. A distanza di molti decenni da quell'avventura umana (e disumana) i due protagonisti/antagonisti del libro si ritrovano. Sono ormai adulti e di quell'esperienza hanno due ricostruzioni diametralmente opposte.


 8MARTA CUSCUNÀ (Italia)

È bello vivere liberi!

15 ottobre, ore 20
Cavallerizza / Manica Corta

Prospettiva 2

Premio Scenario per Ustica 2009
Ideazione, drammaturgia, regia e interpretazione Marta Cuscunà, oggetti di scena Belinda De Vito, luci e audio Marco Rogante.
Lo spettacolo si ispira alla biografia di Ondina Peteani scritta dalla storica Anna Di Giannantonio. Ondina, a soli 17 anni, si accende di un irrefrenabile bisogno di libertà e si scopre incapace di restare a guardare, cosciente e determinata ad agire per cambiare il proprio Paese. Ondina partecipa alla lotta antifascista nella Venezia Giulia, dove la Resistenza inizia prima che nel resto d'Italia grazie alla collaborazione con i gruppi partigiani sloveni nati già nel 1941 per opporsi all'occupazione fascista dei territori Jugoslavi. Marta Cuscunà ha lavorato con il CTA di Gorizia, Joan Baixas, Teatro Club Udine, Teatro Rossetti e Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia.


9COMPAGNIA THINGUMAJIG (Gran Bretagna/Corea)

The Vertigo of Sheep

15 ottobre, ore 22,30
Cavallerizza / Manica Corta
Prospettiva 2
Prima Italiana

scritto, realizzato e rappresentato da Andrew Kim & Kathy Bradley.
Un benintenzionato ma inaffidabile clown tenta di spiegare il Libro della Genesi. Che cosa hanno fatto Adamo ed Eva per fallire? Voleva Abramo veramente sacrificare suo figlio? Perché la moglie di Lot si trasformò in una colonna di sale? Attraverso pupazzi, oggetti, teatro fisico e musica dal vivo, Thingumajig Theatre crea un mondo dove oggetti profani diventano sacri e il sacro diventa esilarante. La compagnia ha debuttato in Italia a Incanti nel 2009 e torna quest’anno con un nuovo lavoro dopo il successo della scorsa edizione.


10CONTROLUCE TEATRO D’OMBRE (Italia)

Chat noir a nove code

15 e 17 ottobre ore 22 Cavallerizza / Manica Corta Foyer
16 ottobre ore 22 Teatro Vittoria
Prospettiva 2
Prima Italiana

Microspettacolo per piccolo gruppo di spettatori di e con Cora De Maria e Rosa Mogliasso.
Le ombre accarezzano l’eros con ironia, coniugando bourlesque e cabaret primo Novecento.
Controluce, nata nel 1994, presente in festival e rassegne in Europa, Asia, Nord Africa e Sud America, ha proposto messinscene di teatro d’ombre per il teatro lirico e la musica contemporanea. Ha collaborato con musicisti quali Mario Brunello, Fabio Biondi, Jordi Savall, Gabriel Garrido, Quartetto Terpsycordes, Quartetto d’Archi di Torino, Trio Debussy, l’Orchestra Regionale Toscana, Nicola Campogrande, e molti altri.


11MASAYA KIRITAKE (Giappone)

Sagimusume (Otome Bunraku)

16 ottobre, ore 20 e 17 ottobre, ore 16
Cavallerizza / Manica Corta
Prospettiva 2
Prima Italiana

Una fanciulla in abito da sposa giapponese e un ombrello in mano, narra, come un airone bianco, le sue pene d’amore danzando: da una ardente passione a una lenta agonia che la porta alla follia e infine alla morte. Otome-bunraku è una variante del Bunraku (arte tradizionalmente maschile), in cui il pupazzo è animato da una sola donna. Le sue origini risalgono ai primi anni ’20 del Novecento a Osaka. L’Otome-bunraku (Bunraku fatto da donne) fu ideato da Jiboku Hayashi grazie a una struttura che permetteva a una sola donna di sostenere il peso della marionetta. Manami Kimura esegue Otome-Bunraku dal 1996 costruendo lei stessa i suoi pupazzi; ne ha imparato la tecnica dalla Maestra Mitsuko Yoshida, e successivamente dalla Maestra Masako Kiritake, da cui ha ereditato il nome.


12PAOLA BIANCHI ASSOCIAZIONE AGAR (Italia)

Duplica - secondo movimento

16 ottobre, ore 22,30
Teatro Vittoria

In collaborazione con Prospettiva 2


coreografia e danza Paola Bianchi, produzione Agar in collaborazione con INCANTI / Controluce Teatro d'Ombre, Teatro dei Cinquequattrini, Teatro A. Massari, Teatro Comunale Rosaspina, L’attoscuro, KosmosTheater.
Due luoghi. lo spazio dell’ombra e lo spazio della carne. due mondi in dialogo sordo. una è azione di rimando all’azione. una è speculare. da che parte sta lo specchio? immagine viva e immagine morta che duettano. un lavoro sul rapporto tra luce e ombra. Lo spettacolo Duplica, in prima assoluta, è il frutto di una lunga collaborazione e frequentazione con il teatro d’ombre. Paola Bianchi in questo spettacolo coniuga la danza contemporanea e il teatro d’ombre, con la drammaturgia di Rosa Mogliasso, scrittrice.


 13GIGIO BRUNELLO (Italia)

Vite senza fine (Storie operaie del Novecento)

17 ottobre, ore 20,00
Teatro Vittoria

In collaborazione con Prospettiva 2

regia di Gyula Molnar - Sculture Gigio Brunello, suoni e rumori Lorenzo Brutti, opere in ferro Elis Fraccaro, musiche originali di Gigio Brunello.
Sopra un lungo tavolo da sagra paesana, illuminato da una treccia di lampadine colorate è immaginato un quartiere operaio. Ci sono le case, la chiesa, il filare di pioppi e gli abitanti che sembrano le statuine di un presepio napoletano. La tovaglia di carta è il piazzale asfaltato e allo stesso tempo lo schermo del cinema all’aperto, ma anche un grande foglio di quaderno disseminato di calcoli, scarabocchi e schizzi preparatori. E questo perché l’anima di tutte le storie dello spettacolo è la meccanica, la curiosità che riempie il tempo inseguendo carrucole, leve, ruote azionate dal vento o dall’acqua cui affidare un pensiero, un verso, una frase che non si fermi.


 14JOAN BAIXAS (Spagna)

Tierra Preñada

17 ottobre, ore 22,30
Cavallerizza / Manica Corta
Prospettiva 2
        Schermata 2013-06-14 a 20.09.06


con Joan Baixas e Francisca Rodrigo
Polvere, acqua, fango. La terra è sempre gravida e pronta a dare la vita. Un viaggio dentro piccole storie che creano immagini, uno spettacolo di pittura e musica dal vivo. Joan Baixas dipinge sopra un grande schermo illuminato. Le immagini appaiono e si cancellano insieme alla musica di Francisca Rodrigo. Lo spettacolo, in tournée dal 2001, è cominciato nel deserto dell’Australia con la sua luce monocroma e la pioggia: terra gravida; ha preso forma poi vicino a San Pietroburgo, con l’humus di una Russia stanca, primitiva e fertile e infine a Sarajevo con la cenere di milioni di libri bruciati. Joan Baixas è uno dei maestri del teatro di figura spagnolo; attivo dal 1964, ha fondato il Dipartimento di Burattini e Marionette dell’Istitut del Teatre e diretto il Festival Internacional de Teatre Visual i de Titelles di Barcellona. I suoi spettacoli sono stati rappresentati in tutto il mondo.


 INCANTI A GRUGLIASCO - Spettacoli per le scuole

15TEATRO PERSONA (Italia)

Il Principe Mezzanotte

12 - 13 - 14 ottobre, ore 10
Chalet Allemand, Grugliasco


Il Principe Mezzanotte è vittima di una maledizione: quando incontrerà il vero amore sarà destinato a trasformarsi in un essere mostruoso. Per sottrarsi a tale destino decide di non innamorarsi mai, si rinchiude in un maniero fumoso e vive da solo, triste e malinconico. Un carosello di personaggi buffi e grotteschi ci porteranno in questa fiaba delicata e romantica raccontata con uno stile insolitamente noir, misterioso e poetico

Stampa Email

Con il contributo di

           logoMIBACT            03.logoregn.eps copia              04.logo citta di torino          07 stemma Grugliasco
                                                                                                                                                                                                                   Comune di Grugliasco

                         maggiore sostenitore

                 CSP marchio ORIZZ POS colore                        CRT Logo sito                    PDV colori                      logo irl ita color                    


Con la collaborazione di 

   logCTR     15.istituto beni marionettistici     logo mnc2       logrivoli         logo mao       logolisbona                         logo GRANDE ROSSO Medium               logcecchi            logUNIMA              Riconosciuto da   EFFE LABE online only    

  
Media partner             logo klp
             logRingraziamenti                    logFREECARDS

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies ed altre tecnologie che ci permettono di riconoscerti.
Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies e delle altre tecnologie descritti nella nostra Cookies Policy.